• San Galgano

Chiama

San Galgano

Distanza: 55 min

Nel tratto di Toscana tra Siena e Massa Marittima, più precisamente nel comune di Chiusdino, si trovano gli spettacolari resti dell’Abbazia di San Galgano, costruita tra il 1218 e il 1288, sede del più importante complesso religioso-monumentale dell’intero territorio senese e uno dei più rilevanti esempi dell’architettura romanica e gotico-cistercense in Italia.

Di San Galgano sappiamo che morì nel 1181 e che, convertitosi dopo una giovinezza disordinata, si ritirò a vita eremitica per darsi alla penitenza, con la stessa intensità con cui si era prima dato alla dissolutezza.
Il momento culminante della conversione, avvenne nel giorno di Natale del 1180, quando Galgano, giunto sul colle di Montesiepi, infisse nel terreno la sua spada, allo scopo di trasformare l’arma in una croce; in effetti nella Rotonda c’è un masso dalle cui fessure spuntano un’elsa e un segmento di una spada corrosa dagli anni e dalla ruggine, ora protetto da una teca di plexiglas.

L’evidente eco del mito arturiano non ha mancato di sollevare curiosità e, ovviamente, qualche ipotesi ardita su possibili relazioni fra la mitologia della Tavola Rotonda e la storia del santo chiusdinese.

L’Abbazia di San Galgano fu fiorente in particolare modo nel ‘500, periodo dopo il quale cadde in abbandono, fino al crollo del tetto nel 1768. Proprio questo crollo, oggi la rende un luogo quasi magico: la grande struttura con le pareti perfettamente conservate, che si stagliano imponenti contro il cielo, è carica di suggestioni mistiche.

Attrazioni vicine:

  • Chiusdino
  • Eremo di Montesiepi
  • Eremo di Montespecchio
  • Monticiano
  • Pieve di Santa Maria Assunta a Tocchi

Richiedi un preventivo gratuito